versione accessibile ::
ARCHIVIO
  27/06/2008 13:47


MONTELEONE D’ORVIETO HA IL SUO MUSEO PARROCCHIALE



Monteleone d’Orvieto, edificato intorno alla metà del secolo XI dagli orvietani che si preparavano a fortificare i loro possedimenti, fu un castello dipendente dall’importante comune di Orvieto e, spesso, ne seguì le vicende storiche. Il nome fu un atto di omaggio al pontefice del tempo, Leone IX, amico e protettore di Orvieto. Oggi Monteleone fa parte dell’Archidiocesi metropolitana di Perugia-Città della Pieve per il suo passaggio, avvenuto nel XVII secolo, dall’antica diocesi di Chiusi alla seicentesca di Città della Pieve. Quest’ultima è stata unificata all’Archidiocesi di Perugia nel 1986. La chiesa madre di Monteleone, intitolata agli apostoli Pietro e Paolo, suoi santi patroni, ha origini molto antiche: costruita al centro dell’originario nucleo fortificato sorse, probabilmente, contemporaneamente alla nascita del castello (sec. XI).

            Numerose sono le opere d’arte presenti nelle varie chiese di Monteleone, ad iniziare da quelle della stessa chiesa madre, che fin dalla prima metà degli anni ’70 del secolo scorso, grazie alla sensibilità del parroco dell’epoca, don Alvaro Rossi, si iniziò a pensare di custodirle in un unico luogo, sia per essere più facilmente fruibili che per una loro migliore conservazione e salvaguardia anche da alcuni tentativi di furto. Così iniziò la raccolta e, in collaborazione con la locale “Pro Loco” e con l’aiuto di alcuni volontari, fu realizzata una prima esposizione rimasta tale per lunghi anni perché il progetto di un vero e proprio museo era alquanto arduo.

            Oggi, finalmente, il “sogno” di don Rossi si concretizza: sabato pomeriggio 28 giugno sarà inaugurato ufficiale il Museo parrocchiale di Monteleone, ubicato nella chiesa di Sant’Antonio da Padova. Tre i momenti significativi dell’evento: la S. Messa (ore 17) presieduta dall’arcivescovo mons. Giuseppe Chiaretti; la presentazione del percorso museale (ore 18); l’apertura ufficiale al pubblico (ore 18.30). Presenti all’inaugurazione autorità civili e religiose e rappresentanti del mondo della cultura.

La realizzazione del Museo è opera dell’attuale parroco, don Marco Merlini, che fin dal suo arrivo (2004) ha avuto la felice idea di riprendere il progetto. Incoraggiato dall’arcivescovo mons. Chiaretti nel sostenerlo moralmente e materialmente, don Merlini è riuscito a realizzare un luogo straordinariamente importante per la cultura della comunità di Monteleone. «Le opere che vi sono esposte – spiega Alessandra Tiroli, storica dell’Arte presso la Soprintendenza ai Beni culturali dell’Umbria – raccontano secoli di storia del paese e portano indietro nel tempo facendo riaffiorare la memoria di luoghi scomparsi, di ambienti modificati, di eventi che dimostrano l’importanza che ha avuto la Chiesa di Monteleone nel contesto storico della diocesi di Città della Pieve. La sua peculiarità è quella di essere un documento, un libro che si apre al visitatore e racconta, dietro ad ogni oggetto esposto, un frammento della storia dell’antica comunità di Monteleone».

 

 

LA COLLEZIONE DEL MUSEO PARROCCHIALE DI MONTELEONE D’ORVIETO

(A CURA DI ALESSANDRA TIROLI)

La collezione ospita oggetti e dipinti di grande pregio e valore storico ed artistico. Tra le tele si segnala l’interessante Ultima Cena che, come si legge nell’iscrizione riportata sul foglio qui raffigurato, è datata 1639 e firmata da Ottavio Petrelli di Città della Pieve. Il dipinto nella sua impostazione classicista e nella salda organizzazione centrale, non del tutto scevro da contaminazioni barocche e carvaggesche, denuncia una forte dipendenza dai correnti modelli accademici. La composta concitazione dei dodici sottolinea che il Cristo ha appena pronunciato la fatidica frase "uno di voi mi tradirà": Pietro interroga il maestro e gli altri apostoli si guardano stupiti, Giovanni è addormentato sul braccio di Gesù e Guida, in primo piano, malinconicamente mostra la borsa coi denari. La mensa è ormai quadrata e i commensali sono disposti teatralmente a semicerchio lasciando libero il primo piano che mostra l'agnello sacrificato e quello da sacrificare; sulla quinta due servitori animano la scena: molto forte è il senso dell'attesa.

Più o meno dello stesso periodo è la Crocifissione tra santi, ricostruzione storica (per la presenza della Maddalena, dell’Addolorata e di san Giovanni) e, al contempo, immagine devozionale (per l’aggiunta dei santi Nicola di Bari e Carlo Borromeo –canonizzato da pochi anni, nel 1610-). Il clima è più popolareggiante, anche se si nota una buona traduzione dei modelli dominanti nei centri artistici maggiori. I forti chiaroscuri indicano che il pittore si servì di modelli a stampa che ben evidenziavano i neri delle ombreggiature.

Più sensibile alle suggestioni caravaggesche risulta essere il pittore del Francescano che adora l’Eucarestia. Forse si è voluto ritrarre Pasquale di Baylon, morto nel 1592, beatificato nel 1618 e canonizzato nel 1690, noto col nome di "serafino dell'Eucarestia". Le condizioni della tela sono pessime, tanto che non è possibile distinguere nemmeso l'aureola .

Al tardo Seicento o ai primi del Settecento appartiene la tela con le Stimmate di san Francesco, già attestata in loco nel 1733. Il nuovo ruolo assunto dalla pittura di paesaggio che ebbe una buona tradizione anche a Perugia e nell’intera Umbria, trova qui un’esatta e felice interpretazione.

Le due tele con l’Annunciazione e i dipinti con Sant’Antonio di Padova e la Decollazione del Battista (queste ultime documentate a Monteleone già dal 1733) parlano lo stesso linguaggio accademico diffusosi a cavallo tra il XVII e XVIII secolo: la grazia dei gesti e delle movenze che si ritrovano anche nel sicario, i volti in piena luce e le ombre che nette si stagliano nella parte laterale del viso, l’atteggiamento dei panneggi potrebbero denunciare una medesima paternità.

La donna coronata di stelle e vestita di sole, identificata con la Vergine, ha la luna sotto i suoi piedi e schiaccia il serpente che già aveva tentato Eva. Nuova madre, con la sua Immacolata concezione sconfigge il demonio. Il soggetto, largamente promosso dalla chiesa controriformata secentesca, ebbe una grande rispondenza artistica.

L’acuto Ritratto di Pio V (1566-1572) al secolo Antonio Michele Ghisleri, papa che si impegnò in una solerte riedificazione spirituale e con ferrea volontà impose l’applicazione dei decreti emanati del concilio tridentino è da collocarsi dopo il 1712, data della sua canonizzazione, e da mettersi in relazione con l’intitolazione, proprio in questi anni, di una cappella all’interno della collegiata, precedentemente dedicata a Sant’Isidoro.

La piccola tela raffigurante la Madonna del Buon Consiglio si presenta con la consueta iconografia della Madonna della dolcezza che stringe teneramente il Dio incarnato. La sua datazione, 1755, strettamente legata agli anni dell’intitolazione di una cappella nella chiesa del Crocifisso a tale culto, è da connettersi con l’enorme fortuna della devozione di Maria in questa forma, spiccatamente popolare, che si ebbe nel secolo XVIII.

Chiudono la serie dei dipinti due interessantissimi ex voto realizzati "per grazia ricevuta" nel 1645, dopo la scampata uccisione di alcuni monteleonesi da parte di "sbirri" senesi, e nel 1667, quando a seguito di un crollo, alcuni paesani hanno salva la vita grazie all’intercessione di tre santi. Il pittore, in tono alquanto didascalico, ha ritratto con occhio attento nel primo, la periferia con la chiesa extra urbana del Santissimo Crocifisso e, nel secondo, le vie del castello presumibilmente nei pressi della chiesa di Sant’Antonio, fornendo due interessanti immagini della situazione topografica secentesca di Monteleone. Come negli antichi gonfaloni i luoghi e i fatti dovevano esser perfettamente riconoscibili e identificabili; l’oggetto era strettamente legato all’evento, storico e miracoloso.

Un prezioso Bozzetto di Guglielmo Ascanio realizzato nel 1927 racconta dei lavori apprestati alla collegiata all’inizio del secolo scorso, quando la cripta che ospitava il corpo di san Teodoro, soldato martire cristiano del III-IV secolo, venne interamente decorata. Nella cripta è raffigurato anche sant’Emidio, vescovo di Ascoli e guaritore di infermi, divenuto protettore contro i terremoti a seguito di un violento sisma che nel 1703 sconvolse le Marche ma che risparmiò la città picena. A Monteleone, il 9 maggio 1861 una terribile scossa provocò molti crolli ma nessun morto. La statua in gesso qui esposta è memore del culto ancora vivo nei confronti di questa santo.

Calici del Seicento (tra i quali quello preziosissimo, datato 1606, e firmato da Striscia Lattanzio e quello del 1688); del Settecento (pregiato è quello con data 1723 recante uno stemma e una dedica) e Ottocento; preziosi busti reliquiari della prima metà del Settecento in legno dorato; ostensori, reliquiari, candelabri, croci da mensa, incensieri e soprattutto la preziosa muta di paramenti sacri in seta damascata con ricami a fiorami in filo di seta, d’oro e d’argento del XVIII secolo, danno lustro alla piccola raccolta e illustrano, inequivocabilmente la ricchezza e la potenza del priorato di Monteleone nel corso dei secoli.




26/05/2019 00:36
Papa Francesco ha ricevuto i membri dell’Associazione Musei Ecclesiastici Italiani. La delegazione umbra guidata da mons. Marco Salvi, vescovo ausiliare di Perugia-Città della Pieve


26/05/2019 00:35
Perugia: la “Settimana della comunicazione sociale” in vista della 53ma Giornata Mondiale. Suor Daniela Tripodi della Libreria Paoline: «Evangelizzare senza tener conto della comunicazione, vuol dire non parlare il linguaggio degli uomini»


24/05/2019 17:10
Perugia: Il cardinale Bassetti ha incontrato oltre 200 giovani allievi dei Centri di formazione professionale “Don Bosco” alla festa interreligiosa promossa dall’Istituto Salesiano. Il presule ai futuri lavoratori: «Il lavoro produce la pace»


24/05/2019 13:08
Assisi: giornata di preghiera per le vittime del sistema economico ingiusto


24/05/2019 13:03
DOSSIER CARITAS ITALIANA SU CORRUZIONE, INTERESSI ECONOMICI, MIGRAZIONI: IL CASO DELLA GUINEA


24/05/2019 12:33
Collevalenza: il 25 maggio la giornata regionale per la Vita Consacrata


23/05/2019 12:54
Assisi: festa dell'Amicizia all'istituto Serafico dal 24 al 26 maggio


23/05/2019 11:15
Spoleto: accoglienza della famiglia di profughi siriani giunta in Italia attraverso i corridoi umanitari, nel complesso parrocchiale di S. Pietro extra moenia. La gioia dell’Arcivescovo: «È un gesto piccolo, ma particolarmente significativo».


22/05/2019 22:54
Cascia: celebrata la festa di Santa Rita. Messa presieduta dal cardinale Becciu che ha affidato alla Santa l’Italia «perché non smarrisca tradizioni e cultura che l’hanno resa esempio di fede, di accoglienza e di pacifica e rispettosa convivenza dei suoi abitanti».


21/05/2019 10:29
Collevalenza: Giornata di santificazione sacerdotale della Ceu il 6 giugno


20/05/2019 10:06
Perugia: Molto partecipata la seconda “Festa del lavoro e della solidarietà”. Il parroco della zona industriale: «Chiamati a fare delle scelte cristiane: essere sale e agnelli, non lupi». Premiate le squadre aziendali del 2° Torneo di Calcio a 5, quando lo sport sostiene il lavo


19/05/2019 17:30
Assisi: "Il gesto di Francesco ci insegni a adoperarci per un mondo migliore”. Lo ha detto il cardinale Turkson durante la celebrazione eucaristica al Santuario della Spogliazione di Assisi


18/05/2019 23:28
Perugia: la Chiesa e la comunità dei cristiani “Oltre il silenzio della pornografia”. Un’inquietante fenomeno da cui dipendono milioni di persone. «La cura per qualsiasi dipendenza è arrendersi a Dio». A parlarne padre Sean Kilcawley, direttore dell’Ufficio di pastorale familiare di Lincoln (Nebraska)


17/05/2019 19:26
Bevagna e Spoleto: una grande folla di fedeli a venerare le reliquie di Santa Bernadette


17/05/2019 19:25
SAN FRANCESCO E IL SULTANO, AD 800 ANNI UNA MOSTRA FOTOGRAFICA NEL SACRO CONVENTO DI ASSISI


17/05/2019 19:24
Assisi: festival dello sviluppo sostenibile: due giorni al Santuario della Spogliazione dedicata all’economia circolare; domenica celebrazione eucaristica con il cardinale Peter Turkson


17/05/2019 14:56
Perugia: la seconda “Festa del lavoro e della solidarietà” a San Sisto e Sant’Andrea delle Fratte. Il parroco don Claudio Regni: «Girare per la nostra zona industriale è come camminare dentro una chiesa»


16/05/2019 16:58
Assisi: Presentati i risultati del bando #Mettiamocialavoro: su 69 candidati ben 30 intraprenderanno un percorso finalizzato all’inserimento lavorativo


16/05/2019 16:56
Città di Castello: scuola di formazione teologico pastorale, incontro: “Stupore e meraviglia di fronte al creato” al “Nuovo Cinema Castello” 21 maggio ore 21


16/05/2019 13:43
Assisi: L’Umbria si appresta a vivere la 56a Giornata mondiale di preghiera per le vocazioni con un pomeriggio di catechesi e fraternità rivolto ai giovani


15/05/2019 13:28
Illustrata a Roma la tre giorni di Assisi che si svolgerà a marzo 2020 alla quale parteciperà anche il Papa. “Economy of Francesco" è un evento di studio, di incontro, di confronto di ricerca tra giovani studiosi ed operatori dell’economia.


13/05/2019 15:54
Terni: "Formati e avviati al lavoro", al via il bando per il progetto di borse lavoro per soggetti svantaggiati. La presentazione in una conferenza stampa con il vescovo Piemontese


13/05/2019 15:53
Spoleto: arrivo delle reliquie di Santa Bernadetta Soubirous nelle comunità di Norcia, Bevagna, Spoleto. La gioia dell’arcivescovo Renato Boccardo per «questo momento di grazia». Venerdì 17 maggio alle ore 18.00 Messa in Duomo con i malati (trasmessa in diretta streaming sulla pagina Facebook della Diocesi) e alle 21.00 processione aux flambeaux con la statua della Vergine Maria giunta da Lourdes nelle vie del centro storico di Spoleto, con partenza e arrivo dal Duomo


13/05/2019 15:22
ASSISI: #METTIAMOCIALAVORO, PRESENTAZIONE DEI PROGETTI PER L’INSERIMENTO LAVORATIVO E LA FORMAZIONE


11/05/2019 16:58
PAPA FRANCESCO TORNA IN ASSISI PER INCONTRARE GIOVANI ECONOMISTI, IMPRENDITORI E IMPRENDITRICI DI TUTTO IL MONDO. L’evento denominato “Economy of Francesco” si terrà dal 26 al 28 marzo 2020 su iniziativa della diocesi di Assisi in collaborazione con le Famiglie francescane. La gratitudine dei Vescovi umbri.


08/05/2019 16:55
Il 13 maggio l’’istituto Serafico di Assisi prende parte al XXI convegno nazionale di Pastorale della Salute della CEI curando la sessione dedicata al tema “Custodire il creato per una salute integrale”, con l’obiettivo di approfondire la stretta relazione tra ambiente e salute, al fine di sollecitare azioni concrete per preservare la nostra “casa comune” e la vita da essa custodita.


07/05/2019 18:09
Assisi: sabato 18 e domenica 19 maggio diversi appuntamenti al Santuario della Spogliazione in collaborazione con il Festival dello sviluppo sostenibile, su economia circolare e casa comune.


07/05/2019 18:00
Spoleto: Le reliquie di Santa Bernadette Soubirous, alla quale apparve nel 1858 la Vergine Maria a Lourdes, in Francia, pellegrine in 34 Diocesi italiane, tra cui quella di Spoleto-Norcia, unica in Umbria. Saranno a Norcia, Bevagna e Spoleto.


06/05/2019 12:23
Diocesi Spoleto-Norcia: celebrata ad Arrone la Festa della Famiglia. Incontro con Gianluigi De Palo Presidente Nazionale del Forum delle Associazioni Familiari: «I nostri figli si sposeranno non se gli diamo la bella definizione di famiglia da manuale Cencelli, ma se rosicheranno dell’amore che c’è tra la mamma e il papà, cosicché vorranno viverlo anche loro». Messa dell’Arcivescovo.


05/05/2019 22:48
Perugia: celebrazione eucaristica di saluto dell’arcivescovo eletto di Lucca mons. Giulietti e di accoglienza del vescovo ausiliare mons. Salvi con i discorsi dei due presuli e il dono della croce


05/05/2019 22:47
Perugia: La solenne celebrazione eucaristica presieduta dal cardinale Gualtiero Bassetti di di saluto dell’arcivescovo eletto di Lucca mons. Paolo Giulietti e di accoglienza-benvenuto del nuovo vescovo ausiliare mons. Marco Salvi. Il porporato ai due presuli: « Il potere nella Chiesa e di noi vescovi è un servizio e, soprattutto, è la custodia del gregge di Dio che Lui stesso ci affida»


05/05/2019 19:47
Città di Castello: premiazione del concorso per le scuole primarie promosso dal Movimento per la Vita


03/05/2019 18:15
Narni: pontificale in onore del patrono san Giovenale. Mons. Piemontese: « Anche ai nostri giorni, in un clima particolarmente di sospetto, di chiusura e di strisciante xenofobia, la nostra comunità ha il dovere di promuovere la cultura dell’accoglienza per una legge del contrappasso, in una forma di restituzione per quanto ha ricevuto dal suo Santo patrono Giovenale, venuto dall’Africa».


03/05/2019 17:58
Perugia: solenne celebrazione eucaristica presieduta dal cardinale Gualtiero Bassetti per il saluto all’arcivescovo eletto di Lucca mons. Paolo Giulietti e l’accoglienza del nuovo vescovo ausiliare mons. Marco Salvi


03/05/2019 17:56
Spoleto-Norcia: sesta edizione della Festa della Famiglia nello splendido borgo di Arrone (TR). Gianluigi De Paolo, presidente del Forum delle associazioni delle famiglie, interverrà sul tema della giornata: “La Famiglia per una nuova umanità”. Animazione per i bambini, laboratori, Messa con l’Arcivescovo.


30/04/2019 12:59
Narni: celebrazioni in onore del patrono san Giovenale. Rievocazione dell'offerta dei ceri e liberazione del prigioniero. Solenne pontificale il 3 maggio


30/04/2019 11:46
Perugia: svoltosi il “Pranzo della Misericordia” nella Parrocchia di Ponte Pattoli, esempio di Chiesa in uscita verso le periferie, verso chi vive situazioni di povertà, di solitudine e di emarginazione


30/04/2019 11:32
Assisi: La Pira al centro della lezione della scuola socio politica "G.Toniolo". Interverranno il presidente della Cei cardinale Gualtiero Bassetti e don Giovanni Emilio Palaia della Pontificia Università Lateranense


29/04/2019 19:08
Perugia: la “StarCup 2019” davvero contagiosa. Sport e Fede un ottimo connubio. Il cardinale Gualtiero Bassetti: «si respira l’aria di una gioia giovane, che v’invito a non perdere e continuare a cercare nella vita di tutti i giorni»


29/04/2019 16:48
Al teatro Menotti di Spoleto il concerto testimonianza "Ave Maria bella" di Mogol, organizzato dall'associazione Santo Sepolcro Foligno onlus


28/04/2019 16:33
Spoleto: ordinazione presbiterale di Pier Luigi Morlino. L’Arcivescovo: «Carissimo Pier la Chiesa di Spoleto-Norcia ti accoglie con gioia come un dono grande del suo Signore; il Vescovo ti abbraccia come padre; il Presbiterio ti riceve come fratello ed amico; gli uomini e le donne del nostro tempo ti aspettano perché tu sia per loro compagno e guida nel cammino del Vangelo e nell’attesa del Regno che viene»


28/04/2019 16:31
Perugia: Ernesto Olivero, fondatore del Sermig-Arsenale della Pace di Torino, ha incontrato più di duecento volontari e operatori Caritas, sacerdoti e diaconi permanenti. «Oggi c’è una fame incredibile di Dio e i cristiani devono riconquistare la loro credibilità…Occorre realizzare opere di carità trasparenti che devono sapere di Dio e non sapere degli uomini»


28/04/2019 16:29
Perugia: Il “Pranzo della Misericordia” offerto ad anziani, persone sole e famiglie in gravi difficoltà


28/04/2019 16:25
Foligno: progetto Cittadini del mondo. Incontro "Progettare le persone non i confini. L'Europa inizia da Lampedusa"


03/04/2019 20:22
Musei ecclesiastici umbri: rinnovo delle cariche. Nominato presidente mons. Marco Salvi e alla vicepresidenza confermata Catia Cecchetti


22/02/2019 18:12
Assemblea Ecclesiale Regionale delle Chiese dell’Umbria. L’Arcivescovo Renato Boccardo: «Sarà un momento di ascolto, di condivisione, di arricchimento vicendevole, convinti che le differenze non sono una minaccia per la nostra identità. Insomma, ci metteremo insieme senza pregiudizi, cercando di cogliere il bene e il bello che c’è in ciascuno, anche in chi non crede».


25/09/2017 12:10
ANNO SCOLASTICO 2017/18: LETTERA APERTA A QUANTI SONO IMPEGNATI NEL MONDO DELLA SCUOLA IN UMBRIA


04/10/2016 07:37
ANNO SCOLASTICO 2016/17: LETTERA APERTA A QUANTI SONO IMPEGNATI NEL MONDO DELLA SCUOLA IN UMBRIA


14/02/2016 23:59
LA “TRE-GIORNI” DEL CARD. BASSETTI IN CALABRIA E CAMPANIA (5/7 MARZO 2016)


02/10/2015 08:53
ANNO SCOLASTICO 2015/16: LETTERA APERTA A QUANTI SONO IMPEGNATI NEL MONDO DELLA SCUOLA IN UMBRIA


04/10/2012 10:41
Concorso scolastico regionale per scuole secondarie di secondo grado "Alle origini dell'avventura cristiana" AGGIORNAMENTO DEL 23/03/2013: I VINCITORI DEL CONCORSO


04/10/2012 10:10
ANNO SCOLASTICO 2012/13: LETTERA APERTA A QUANTI SONO IMPEGNATI NEL MONDO DELLA SCUOLA IN UMBRIA


« Archivio »