versione accessibile ::
Primo piano
  22/12/2018 19:56


Celebrazioni del Natale dei vescovi umbri. Un Natale di solidarietà e vicinanza dei vescovi ai poveri, malati, persone sole, carcerati e pranzo di Natale in episcopio a Perugia e Terni



Clicca sulla foto per ingrandirla !

A Perugia, come è consuetudine il cardinale celebrerà la messa di mezzanotte della vigilia di Natale nella cattedrale di San Lorenzo, così anche la solenne celebrazione eucaristica del 25 dicembre (ore 11), mentre di pomeriggio sarà a Città della Pieve per celebrare la messa (ore 18) nella concattedrale dei Santi Gervasio e Protasio.

Anche quest’anno si ripete l’appuntamento del “Pranzo di Natale” offerto dal cardinale a quanti sono soli o senza fissa dimora, frequentatori abituali delle parrocchie del centro storico, alle persone che vivono tutto l’anno nelle opere segno diocesane e agli assistiti dei progetti corridoi umanitari e accoglienza richiedenti protezione internazionale. Il 25 dicembre si ritroveranno in molti con il cardinale e i suoi collaboratori Caritas, presso “Villa Sacro Cuore” di Perugia, per consumare insieme il pranzo della festività religiosa più attesa dell’anno. Simili iniziative si svolgono anche in comunità parrocchiali di periferia e non poche famiglie aprono le loro porte a persone in difficoltà.

Altro appuntamento al quale il cardinale partecipa da sempre è la festa della Sacra Famiglia di Nazareth, promossa dall’Ufficio diocesano per la pastorale familiare, in calendario domenica 30 dicembre (ore 11), presso la chiesa parrocchiale di San Sisto intitolata alla Sacra Famiglia.

Fine 2018 e inizio 2019 in cattedrale (lunedì 31 dicembre e martedì 1 gennaio).  Nel giorno di San Silvestro, lunedì 31 (ore 18), il cardinale presiederà la celebrazione del Te Deum di ringraziamento in cattedrale; mentre il pomeriggio di capodanno, martedì 1 gennaio (ore 18), giorno in cui la Chiesa celebra l’annuale Giornata mondiale della Pace, sempre in cattedrale, presiederà la messa del Veni Creator.

Primo appuntamento pastorale del nuovo anno, il cardinale lo riserva ai pazienti e al personale sanitario dell’Hospice di Perugia, in calendario giovedì 3 (ore 11), una struttura fiore all’occhiello del Servizio sanitario pubblico (Usl 1 Umbria). Il presule è particolarmente vicino a questa realtà considerandola un’«opera di carità “laica” a dimensione famiglia». Infatti l’Hospice è una struttura residenziale che ha caratteristiche simili ad una casa, rappresenta un’offerta socio-sanitaria con bassa tecnologia ma con elevata intensità assistenziale, umana e competenza specifica; si propone come alternativa all’abitazione della persona ogni qualvolta vi siano situazioni non più gestibili a domicilio.

A conclusione delle festività natalizie viene riproposta dall’Ufficio per la pastorale familiare la Sacra rappresentazione dell’Arrivo dei re Magi in cattedrale nel giorno dell’Epifania del Signore, domenica 6 (ore 16), animata dalle famiglie dell’Unità pastorale di Prepo-Ponte della Pietra-San Faustino. Durante la celebrazione eucaristica presieduta dal cardinale faranno ingresso i Magi. Seguirà una processione verso la Sacra Famiglia accompagnata da musiche e canti natalizi con la distribuzione di piccoli doni a tutti i bambini.

SPOLETO

Un Natale quello dell’arcivescovo di Spoleto-Norcia caratterizzato dalla vicinanza a quanti vivono situazioni di fragilità per vari motivi. Mons. Renato Boccardo si è recato per la celebrazione eucaristica all’ex ospedale di Trevi che ospita la Struttura Complessa di Riabilitazione Intensiva Neuromotoria per persone con disabilità secondarie, con patologie del sistema nervoso e dell’apparato locomotore, che necessitano di riabilitazione a seguito di interventi di chirurgia funzionale, e presso la parrocchia del Sacro Cuore in Spoleto, ha celebrato con le persone accolte nelle strutture del Centro di solidarietà “don Guerrino Rota”,

La vigilia di Natale, alle ore 16.30 celebrerà la Messa nella casa per anziani di Bevagna; a mezzanotte, Messa della Vigilia in Duomo a Spoleto. Il giorno di Natale, martedì 25 dicembre, il primo appuntamento di mons. Boccardo sarà alle 9.00 per la Messa con le persone ricoverate all’Hospice “La torre sul colle” di Spoleto. Poi, alle 11.30 Messa in Cattedrale e alle 17.00 a Norcia presso il centro di comunità “Papa Francesco” alla Madonna delle Grazie.

TERNI

Un Natale che porti speranza, che faccia partecipi tutti, in modo particolare le persone sole, malate e bisognose, della gioia della festa e dell’amore di Dio. Un Natale nel segno della solidarietà e condivisione preceduto, come tradizione, dalle celebrazioni che il vescovo Giuseppe Piemontese ha presieduto nei luoghi di lavoro all’Acciai Speciali Terni, all'Asm Azienda Servizi Municipalizzati, alla Cosp Tecnoservice di Terni, e dagli incontri con studenti di Terni e Narni e della facoltà di Economia di Terni, con gli ospiti della mensa dei poveri della Caritas diocesana.

Le festività natalizie in diocesi saranno scandite da vari momenti liturgici presieduti dal vescovo:  lunedì 24 dicembre alle ore 23.45 nella Cattedrale di Terni la celebrazione della Notte di Natale, martedì 25 dicembre la solenne concelebrazione eucaristica del Natale del Signore alle ore 11 la nella Concattedrale di Narni e alle ore 17.30 la concelebrazione della solennità del Natale nella Concattedrale di Amelia. Segno di solidarietà con i più poveri è il tradizionale appuntamento natalizio del pranzo di Natale in Episcopio del 25 dicembre (ore13). Con il vescovo Giuseppe Piemontese siederanno a tavola 130 invitati, assistiti dalle associazioni caritative della diocesi, in gran parte coloro che frequentano ogni giorno la mensa diocesana “San Valentino”, ma anche intere famiglie che hanno deciso di trascorre la festa non a casa propria ma insieme ai più bisognosi della città. I volontari si occuperanno della buona riuscita della giornata, dall’allestimento all’accoglienza, dalla preparazione del cibo al servizio ai tavoli, il tutto grazie anche alla collaborazione di gruppi e movimenti della diocesi, che si sono suddivisi i vari compiti, per dare far vivere ad ogni ospite la gioia di un Natale insieme. Al pranzo di Natale contribuiscono: il Lions Club San Valentino di Terni, l’Azienda Servizi Municipalizzati con il dono dei dolci tradizionali, la Cosp Tecno service, l’Ast e, come ormai da diversi anni, anche gli studenti dell’Istituto “Casagrande - Cesi” di Terni con la preparazione dei pasticcini per il pranzo, e gli studenti dell’Istituto comprensivo tecnico commerciale di Narni scalo che hanno preparato gli addobbi per la tavola e i segnaposto con un pensiero augurale, frutto di percorso didattico e formativo legato al tema della solidarietà che sta alla base di questo loro impegno per il Natale.

ASSISI

“Sia per tutti un Natale di pace, di serenità, di riflessione: un periodo di discernimento durante il quale possiamo imparare a diventare piccoli e umili come il bambino Gesù”. È questo l’augurio che il vescovo della diocesi di Assisi – Nocera Umbra – Gualdo Tadino monsignor Domenico Sorrentino porterà alle principali strutture di accoglienza della diocesi e rivolgerà a tutta la comunità già domani, venerdì 21 dicembre alle ore 18 al Santuario della Spogliazione, in occasione della consegna del premio del Centro internazionale per la pace tra i popoli alla cantante israeliana Noa (sarà possibile seguire la cerimonia in diretta sulla pagina Facebook Diocesi Assisi-Nocera-Gualdo). In mattinata il vescovo si recherà negli stabilimenti della Tagina di Gualdo Tadino alle ore 10 e della Colussi di Petrignano alle ore 13,30 per celebrare la santa messa e scambiare gli auguri con i vertici e la maestranza. Sabato 22 dicembre inizieranno le visite che  il vescovo riserva al personale e agli assistiti delle strutture che ospitano malati, anziani, poveri e bisognosi: alle ore 10 sarà alla Casa di riposo Andrea Rossi e alle ore 11 all’istituto Serafico. Lunedì 24 dicembre alle ore 13 il vescovo parteciperà al “pranzo dell’Amicizia” con i poveri organizzato dal Circolo culturale Arnaldo Fortini nella sede di via San Francesco. Alle ore 23 ci sarà la messa della veglia di Natale nella cattedrale di San Rufino mentre il giorno di Natale la santa messa sarà celebrata alle ore 11,15 nella concattedrale di Santa Maria Assunta a Nocera Umbra. Lunedì 31 dicembre il Te Deum di ringraziamento si terrà alle ore 17 nella cattedrale di San Rufino, mentre in serata cena e brindisi di Capodanno a Casa Papa Francesco. Martedì 1 gennaio la santa messa sarà celebrata alle ore 18 nella concattedrale di San Benedetto a Gualdo Tadino.




01/06/2019 12:05
Perugia: Il cardinale Gualtiero Bassetti sulle morti sul lavoro. «Per l’uomo il lavoro è vita, crescita, sicurezza e serenità per se stesso e per la propria famiglia». L’Umbria è definita la “maglia nera” nel detenere il triste primato di regione con il maggiore incremento di morti e di infortuni sul lavoro rispetto all’anno precedente.


22/02/2019 18:12
Assemblea Ecclesiale Regionale delle Chiese dell’Umbria. L’Arcivescovo Renato Boccardo: «Sarà un momento di ascolto, di condivisione, di arricchimento vicendevole, convinti che le differenze non sono una minaccia per la nostra identità. Insomma, ci metteremo insieme senza pregiudizi, cercando di cogliere il bene e il bello che c’è in ciascuno, anche in chi non crede».


14/02/2016 23:59
LA “TRE-GIORNI” DEL CARD. BASSETTI IN CALABRIA E CAMPANIA (5/7 MARZO 2016)


« Archivio »