versione accessibile ::
NEWS DALLA REGIONE
  11/02/2018 20:12


TERNI: CELEBRATO IL PONTIFICALE DI SAN VALENTINO. MONS. PIEMONTESE: “SOLO LA LEALE PARTECIPAZIONE E FORTE COLLABORAZIONE DEMOCRATICA DI TUTTE LE COMPONENTI CIVILI POTRÀ RISOLVERE I PROBLEMI PRESENTI E RIDARE SPERANZA E A QUESTA CITTÀ”



Clicca sulla foto per ingrandirla !

Dopo la processione di sabato sera per il trasferimento dell’urna di San Valentino dalla basilica alla cattedrale, è stata celebrata solennemente, domenica 11 febbraio la festa di San Valentino, vescovo e martire del patrono di Terni e copatrono della Diocesi Terni-Narni-Amelia con il pontificale presieduto, in una gremita Cattedrale di Terni dal vescovo mons. Giuseppe Piemontese, alla presenza dei sacerdoti della diocesi, del sindaco Leopoldo Di Girolamo, del prefetto Paolo De Biagi, del vicepredente della Regione Fabio Paparelli, del presidente della provincia di Terni Giampiero Lattanzi, del presidente dell’assemblea legislativa dell’Umbria Donatella Porzi, del Questore Antonino Massineo, delle autorità militari regionali, provinciali e cittadine, dei sindaci dei Comuni della diocesi, dei fedeli ternani e delle associazioni e movimenti della diocesi. Un corteo composto dalle istituzioni civili e militari con i rispettivi gonfaloni partito dalla sede municipale di palazzo Spada Terni verso la Cattedrale, è stato accolto dal vescovo Giuseppe Piemontese.

La festa del patrono della città di Terni, San Valentino è per la comunità cittadina un’occasione per riflettere sull’identità della città alla luce della testimonianza di san Valentino che ha plasmato cristianamente la città di Terni durante il suo lungo ministero episcopale, come maestro di questa città, padre dei poveri e dei giovani innamorati, di custode dell’amore, del matrimonio, della famiglia, ma anche di testimone fino al martirio della coerenza alla fede, della libertà religiosa, del dialogo interreligioso, della cura e preoccupazione per la città.

“La memoria del nostro Patrono richiama la sua vita, gli aspetti dei suoi insegnamenti, che sono oggi ancora attuali – ha detto il vescovo –  le ragioni della identità di questa città, che si onora di vedere richiamato da secoli, il suo nome accanto a quello del suo Patrono: San Valentino di Terni. La sua guida pastorale non si è limitata ai cristiani, ma si è manifestata verso ogni persona presente nel contesto civile, sociale e religioso del suo tempo: nella cura dei malati, nel dialogo con i pagani, nella preoccupazione per la città, nell’accompagnamento e nella formazione dei giovani all’amore e al matrimonio”.
“La nostra città – ha aggiunto il vescovo – da un po’ di anni a questa parte, attraversa una delle stagioni più delicate e incerte: a livello economico si notano divari notevoli tra gruppi di cittadini abbienti e sacche di povertà intollerabili. Notevole preoccupazione suscita l’affievolimento dei valori morali e civili e la disinvoltura o peggio il poco rispetto da parte di gruppi di cittadini verso le Istituzioni. Nel riferimento specifico alla attualità della nostra città, credo che occorra avviare un personale e comune esame di coscienza, sincero, leale e costruttivo per risalire alle cause dell’attuale situazione. Il mondo politico, partitico, sociale, imprenditoriale, sindacale, culturale, associativo, ecclesiastico: tutti siamo chiamati in causa, tutti abbiamo il dovere, ciascuno per la sua parte, per individuare le ragioni che hanno portato la nostra città alla corrente situazione di “dissesto” e collaborare per riportarla in sicurezza e alla dignità, che le spetta”.

Al termine del pontificale in cattedrale, in processione i rappresentanti di gruppi, movimenti e associazioni ecclesiali, i bambini del catechismo, gli studenti dell’istituto Leonino, diaconi, sacerdoti, autorità civili e militari hanno accompagnato il rientro dell’urna di san Valentino in basilica attraversando le strade del centro città fino al colle dove si trova la chiesa che custodisce le reliquie e la memoria del Santo.

Sul sagrato c’è stata l’accoglienza da parte dei figuranti del centro culturale valentiniano in abiti d’epoca rinascimentali a rappresentare gli antichi rioni di Terni, il saluto del presidente dell’Azione Cattolica diocesana Luca Diotallevi e la benedizione finale del vescovo Piemontese. L’urna è stata quindi riposta all’interno della basilica alla venerazione dei fedeli.


Allegato:
SanValentino-2018-Omelia-4.pdf


18/10/2018 19:32
Presentazione del libro di suor Roberta Vinerba, direttore dell’Istituto Superiore di Scienze Religiose della Ceu, dedicata ai Vigili del Fuoco: "Ricominciare dalle macerie…Quando salvare vite umane è lavoro quotidiano"


11/10/2018 19:02
Perugia: presentato il progetto Cei “Open day - Accolti.it: dalla segregazione all’accoglienza”. In Umbria hanno aderito cinque strutture cattoliche e di ispirazione cristiana di riabilitazione per giovani e adulti con disturbi di tipo neuro psichiatrici e comportamentali


09/10/2018 13:55
Perugia: il sacerdote diocesano don Lucio Gatti ha chiesto e ottenuto dal Santo Padre Francesco di poter tornare alla vita laicale


03/10/2018 13:55
Le parole non sono pietre: la Carta di Assisi. Sabato 6 ottobre incontro promosso da Articolo 21, Sacro Convento di Assisi, Ordine dei giornalisti, Fnsi, Usigrai, Tavola della Pace


29/09/2018 11:45
Assisi: per la festa di san Francesco il premier Conte al Sacro Convento


28/09/2018 08:31
ANNO SCOLASTICO 2018/19: LETTERA APERTA A QUANTI SONO IMPEGNATI NEL MONDO DELLA SCUOLA IN UMBRIA


25/09/2018 17:09
Assisi: al via la novena di san Francesco. La Campania ad Assisi per donare l'olio della lampada del patrono d'Italia


25/09/2018 17:07
Servizio civile in Caritas: Domande entro il 28 settembre. Ventisette i posti messi a disposizione per i progetti promossi in Umbria e riservati a ragazzi e ragazze, italiani e stranieri, tra i 18 e i 28 anni


09/01/2018 13:43
Papa Francesco conferma mons. Boccardo membro della Congregazione delle Cause dei Santi


14/02/2016 23:59
LA “TRE-GIORNI” DEL CARD. BASSETTI IN CALABRIA E CAMPANIA (5/7 MARZO 2016)


04/10/2012 10:41
Concorso scolastico regionale per scuole secondarie di secondo grado "Alle origini dell'avventura cristiana" AGGIORNAMENTO DEL 23/03/2013: I VINCITORI DEL CONCORSO


« Archivio »