versione accessibile ::
NEWS DALLA REGIONE
  05/07/2017 10:28


Tra Terra e Cielo: 1350 scout lungo le terre benedettine. Strada, spiritualità e servizio. Le Routes dell’AGESCI Umbria per riscoprire e ricostruire



Clicca sulla foto per ingrandirla !

Gli eventi sismici che hanno colpito l'Italia centrale hanno fortemente influenzato la vita sociale ed economica delle comunità tra Abruzzo, Lazio, Marche ed Umbria. In particolare, la scossa del 30 ottobre 2016 (Mw 6.5) con epicentro a Norcia rappresenta la più forte scossa di terremoto registrata in Italia dal sisma dell'Irpinia del 1980. Ancora oggi la situazione generale dei territori colpiti risulta complessa e sono numerose le problematiche da affrontare.Il Consiglio Regionale dell'AGESCI Umbria, superata la fase iniziale d'emergenza ed assistenza alla popolazione, dove non è mai venuto meno il contatto diretto tra l'Associazione, le popolazioni e i luoghi colpiti dal terremoto, ha voluto proporre a tutte le Comunità Rover/Scolte d'Italia (età compresa tra 16 e 21 anni) un progetto di servizio valido, concreto e di sostegno continuativo alle comunità locali. "Tra Terra e Cielo" non è che l'aggiornamento e la rivisitazione del progetto "Francesco vai!" che nel 1997-98 portò centinaia di scout in Umbria-Marche durante l'emergenza e nella fase di post-assistenza mettendo le basi delle attuali strutture nei luoghi che sono le nostre radici. L'obiettivo di "Tra Terra e Cielo" è offrire la possibilità di "sporcarsi le mani con attività concrete che possano lasciare un segno in modo utile sui luoghi colpiti dal terremoto". Le Routes uniscono la possibilità di fare strada, prestare servizio e riscoprire la spiritualità lungo i territori colpiti dal sisma. Saranno coinvolti dal 15 luglio al 9 settembre oltre 1350 tra capi e ragazzi, provenienti da 90 gruppi di tutta Italia. Da Spoleto a Cerreto di Spoleto attraverso Scheggino, Vallo di Nera e Meggiano; da Monteleone a Spoleto via Poggiodomo, Gavelli e Vallo; da Norcia a Preci; da Cascia a Norcia; da Monteleone a Cascia. Ciascuno di questi percorsi viene proposto anche in senso inverso, per un totale quindi di 10 Routes.


In ognuno dei percorsi la possibilità di entrare in contatto con le comunità locali e svolgere attività di servizio: animazione a bambini, anziani e disabili; lavori per il recupero e la ricostruzione di luoghi in Valnerina. Percorsi immersi nella natura in cui vivere momenti di spiritualità a contatto con le comunità religiose del territorio. E attraverso il racconto di esperienze di servizio e testimonianza riscoprire la preghiera e la contemplazione.
Prima della partenza ogni Clan/Fuoco riceverà un kit inviato dalla Segreteria dell’AGESCI Umbria contenente: cartina del luogo, distintivo della Route, adesivo, libretto, canto. 

#RIPARTIRE #RISCOPRIRE #RICOSTRUIRE 

#RIPARTIRE – 10 ROUTES

Dieci percorsi immersi tra natura e spiritualità con la possibilità di entrare in contatto con le comunità locali e svolgere attività di servizio. Riscoprire storia, natura e tradizione sui sentieri della Valnerina. Diversi i borghi e le frazioni attraversate. Sono 13 i punti notte individuati: Campi di Norcia, Cascia, Cerreto di Spoleto, Collegiacone, Maltignano, Monteleone di Spoleto, Monteluco, Norcia, Poggiodomo, Preci, Scheggino, Spoleto, Vallo di Nera.

#RISCOPRIRE – SPIRITUALITA’ BENEDETTINA

Tra Terra e Cielo” è anche riscoperta della preghiera e della contemplazione nei luoghi attraversati. Sono previsti incontri e testimonianze con gli eremiti della Valnerina; monaci benedettini di Norcia; suore agostiniane di Cascia; frati francescani di Spoleto.

#RICOSTRUIRE – SPORCARSI LE MANI PER LASCIARE UN SEGNO

Sono stati programmati con le comunità locali attività di animazione territoriale con anziani e bambini, pulizia del verde e lavori di manutenzione. In particolare sono tre i maxi progetti interessati al recupero funzionale di strutture da destinare ad attività per scout e giovani con finalità educative ambientali e di Protezione Civile. Si tratta dell’ex area del tiro al volo a Monteluco di Spoleto, dell'ex prefabbricato a Vallo di Nera adibito a Comune durante il terremoto del 1997, dell'ex scuola di Maltignano a Cascia. Le strutture sono poste lungo particolari vie di comunicazioni (sentieri, routes, strade e cammini) e fungeranno da stazioni di posta, polo educativo/ambientale e da presidio di Protezione Civile sul territorio.


TRA TERRA E CIELO: I NUMERI
1350 scout partecipanti (1107 ragazzi/e + 234 capi)

90 gruppi AGESCI interessati. 340 km totali di strada lungo tutti i percorsi.
17 regioni rappresentate: Lazio, Toscana, Veneto, Lombardia, Puglia, Sardegna, Piemonte, Emilia-Romagna, Umbria, Marche, Campania, Trentino Alto Adige, Friuli Venezia Giulia, Sicilia, Calabria, Liguria, Basilicata






21/07/2017 22:35
Perugia: Il cardinale Bassetti incontra i formatori nazionali del progetto ANSPI “Oratorio 20.20L” in occasione dello stage associativo di formazione annuale (“Casa Sacro Cuore”, 20-23 luglio)


19/07/2017 20:03
Perugia: Al “Summer media camp” della Ceu don Ivan Maffeis, direttore Ufficio nazionale per le comunicazioni sociali e sottosegretario della Conferenza episcopale italiana (Cei). Il sacerdote: «La forza dei media sono i territori e le parrocchie sono importanti punti di osservazione-ascolto, soprattutto nel tempo della “rete”». Ai giovani partecipanti: «Non basta aprire un profilo social, occorre abitare la “rete” con testimonianze di vita»


12:34
Assisi: celebrazioni alla Porziuncola per la solennità del Perdono di Assisi. Il 2 agosto la celebrazione sarà presieduta dal cardinale Pietro Parolin


14/07/2017 18:58
L’Osservatorio delle povertà e l’inclusione sociale della Caritas diocesana di Perugia diretto dall’economista Pierluigi Maria Grasselli interviene sull’ultimo Rapporto Istat. «Il fenomeno povertà anche in Umbria richiede una maggiore collaborazione dell’Alleanza “pubblico-privato”»


13/07/2017 20:20
Tra Terra e Cielo: dal 15 luglio al 9 settembre saranno 85 i Clan da tutta Italia che attraverseranno l'Umbria e i sentieri della Valnerina colpita dal terremoto per riscoprirne la bellezza e lasciare un segno di aiuto concreto e continuativo


13/07/2017 13:06
«Una nuova Europa» di Gualtiero Bassetti sulle colonne de Il Settimanale de L’Osservatore Romano. L’Italia non può essere lasciata sola nella sfida dei migranti. Come disse De Gasperi serve un’Europa che guardi a “i deboli e i perseguitati”. Non dimentichiamoci delle famiglie italiane senza lavoro e in precarie condizioni di vita


05/07/2017 17:08
Viaggio dei Vescovi Umbri in Turchia: visita ai luoghi storici del Cristianesimo delle origini e incontro con il patriarca ecumenico di Costantinopoli Bartolomeo I
I Vescovi dell’Umbria, guidati dal cardinale Gualtiero Bassetti arcivescovo di Perugia-Città della Pieve e presidente della Conferenza Episcopale Italiana, stanno trascorrendo alcuni giorni all’insegna della fraternità e della condivisione in Turchia, in quello che rappresenta un importante pellegrinaggio ecumenico e interreligioso, che avrà il suo culmine con l’incontro di venerdì 7 luglio ad Istanbul con il patriarca ecumenico di Costantinopoli Bartolomeo I, giunto in Umbria lo scorso settembre in occasione del 30° anniversario dello storico incontro di preghiera per la pace in Assisi promosso da Giovanni Paolo II con i rappresentanti delle religioni del mondo.


28/06/2017 18:40
Assisi: documento del vicariato episcopale per la cultura: "Assisi nel terzo millennio. Un futuro garantito dalla fedeltà al suo passato"


26/06/2017 19:16
Assisi: presentazione del libro "Figlie di Iefte" di Giuseppina Bruscolotti


23/06/2017 20:00
Frati Minori Assisi: elezione dei nuovi Definitori


23/06/2017 10:26
Frati Minori: nella celebrazione del Capitolo Provinciale è stata consacrata la Provincia Serafica dei Frati Minori al Cuore Immacolato di Maria


08/01/2017 23:20
Assisi: nasce il santuario della Spogliazione. La Chiesa di Santa Maria Maggiore luogo privilegiato per il discernimento vocazionale. La lettera del vescovo Sorrentino


14/02/2016 23:59
LA “TRE-GIORNI” DEL CARD. BASSETTI IN CALABRIA E CAMPANIA (5/7 MARZO 2016)


06/10/2013 10:45
IL 31 MAGGIO 2014 LA BEATIFICAZIONE DI MADRE SPERANZA DELL’AMORE MISERICORDIOSO DI COLLEVALENZA. L’ANNUNCIO IL GIORNO DOPO DELLA STORICA VISITA DI PAPA FRANCESCO AD ASSISI
Papa Francesco ha fatto un bellissimo dono all’Umbria a 24 ore dalla sua storica visita ad Assisi, quello di aver concesso che la celebrazione del Rito di Beatificazione della Venerabile Serva di Dio Madre Speranza di Gesù (1893-1983), fondatrice della Congregazione dell’Amore Misericordioso, abbia luogo nel Santuario di Collevalenza sabato 31 maggio 2014, dove riposano le sue spoglie mortali da trent’anni


04/10/2012 10:41
Concorso scolastico regionale per scuole secondarie di secondo grado "Alle origini dell'avventura cristiana" AGGIORNAMENTO DEL 23/03/2013: I VINCITORI DEL CONCORSO


« Archivio »