versione accessibile ::
NEWS DALLA REGIONE
  23/06/2017 10:26


Frati Minori: nella celebrazione del Capitolo Provinciale è stata consacrata la Provincia Serafica dei Frati Minori al Cuore Immacolato di Maria



Clicca sulla foto per ingrandirla !

Un evento, posto al centro delle attività capitolari, ha reso questa quarta giornata di Capitolo davvero speciale per tutta la Provincia Serafica dei Frati Minori dell’Umbria. Il Ministro provinciale, p. Claudio Durighetto, ha formulato – al termine della santa messa presieduta dal Vescovo di Orvieto-Todi, S.E. Mons. Benedetto Tuzia, alle 12 nella chiesa conventuale di Montesanto – l’atto ufficiale di Consacrazione della Provincia al Cuore Immacolato di Maria.

P. Claudio, all’inizio della celebrazione, aveva salutato il Vescovo, Pastore della Chiesa in cui si sta celebrando il Capitolo provinciale intermedio, chiedendogli di accogliere l’atto di affidamento a Maria, perché «tutta la Provincia possa dire, come San Giovanni Paolo II, “totus tuus” a colei che è corredentrice e mediatrice, già Regina dell’Ordine dei Minori». Il Vescovo, da parte sua, ha espresso apprezzamento e affetto per i luoghi, come Montesanto e La Spineta, segnati dal passaggio di Francesco d’Assisi e – lungo i secoli – dai francescani. Poi, durante la messa ha pronunciato l’omelia di cui riportiamo alcuni passaggi:

«Siamo qui per poter rispondere alle suggestioni e alle pressioni che lo Spirito opera in noi, lo stesso che ha accompagnato l’esperienza di Gesù ed in particolare il suo inserimento nella nostra storia attraverso il grembo di Maria. La Vergine di Nazareth è la piccola che sa celebrare la storia grande che Dio compie in lei, indicando a noi come leggere la nostra personale storia, quella dell’Ordine, della Chiesa e di ogni uomo: uno sguardo nuovo da cui scaturisce lode e gratitudine.

Oggi celebriamo la vostra consacrazione a Maria che, come ogni consacrazione, è una consegna. Nello specifico, a lei che è esperta di consegna con quell’“eccomi” con cui si rende completamente disponibile ad essere strumento nelle mani di Dio. Ugualmente voi vi rendete disponibili a lasciarvi utilizzare da Dio per ciò che Lui vorrà. Insieme a lei, e come lei con lo sguardo rivolto a Cristo, possiate vivere la vostra consacrazione e il servizio nell’adempimento della volontà del Padre.

Maria, con la sua consacrazione a Dio, ci insegna a vivere la nostra consacrazione, personale e comunitaria, con un cuore donato e fiducioso, e ad assumere uno sguardo materno e premuroso sui nostri fratelli. In definitiva Maria ci consegna sei parole sole, nelle quali è svelato tutto il senso di quanto celebrate oggi: “fate tutto quello che vi dirà!”: “fate” la Parola, cioè ascoltatela ed incarnatela».

Prima della celebrazione eucaristica, la mattinata era trascorsa con un paio di sessioni di lavoro dedicate all’ascolto di don Andrea Lonardo, Direttore dell’Ufficio Catechistico e Servizio per il Catecumenato della Diocesi di Roma, sul tema odierno: la pastorale ordinaria. Don Andrea, parlando ai frati riuniti nel salone romanico del Convento di Montesanto, ha subito dichiarato di non poter disgiungere la catechesi dal primo annuncio: la prima, senza perdere la propria natura formativa, non può che essere nello stesso tempo sempre un annuncio che si rinnova e si approfondisce. Il vero annuncio, poi, quello con cui lo Spirito raggiunge il cuore dell’uomo, nessuno può dire quando e come avviene: un momento che al momento sembra poco significativo, potrà rivelarsi in seguito quello propizio.

Siamo in un momento definito “drammatico” da don Andrea. Nella fede, però, questo momento può essere “favorevolissimo”, a patto che la fede sia forte innanzitutto in coloro che annunciano, richiamando così all’importanza di essere adulti, nell’umanità e, appunto, nella fede. Diversi altri contenuti sono stati esposti da don Andrea, anche con la proiezione di un breve contributo video. Al termine della relazione c’è stato un tempo riservato al confronto in aula, durante il quale i frati gli hanno rivolto tanta gratitudine per i contenuti trasmessi e per la passione con cui sono stati riferiti, ma anche domande sul catechismo, sui vari cammini prospettati, sulla possibilità di rendere missionaria la pastorale ordinaria, sulla relazione personale del pastore con i membri del Popolo di Dio come condizione previa all’annuncio, …

Il pomeriggio è ripreso con i lavori in gruppi, nei quali i frati hanno potuto confrontarsi su quanto ascoltato da don Andrea e su ciò che ritengono non possa mancare nella pastorale ordinaria portata avanti nei conventi, nelle parrocchie e nelle altre realtà che fanno riferimento alla Provincia. Ritornati in Aula, al consueto riporto del lavoro di ciascun gruppo, è seguito un tempo di confronto e chiarificazione che si è protratto fino alla chiusura della giornata, ancora in preghiera con la recita del Vespro.




17/01/2018 10:46
Città di Castello: “Chiedo un atto di responsabilità”. L’appello del vescovo Cancian per la situazione dell’azienda Nardi di Selci-Lama


15/01/2018 19:20
La Commissione Ceu per la Vita Consacrata si riunirà il 29 gennaio ad Assisi


14/01/2018 14:25
Spoleto: festa di San Ponziano. L’Arcivescovo Boccardo nell’omelia: «San Ponziano sia custode vigile della grandezza e della bellezza della nostra città: perché non sia dilapidata! La memoria del suo martirio custodisca chi governa la nostra comunità nel vero servizio al bene comune»


13/01/2018 19:02
Perugia, incontro dell’Apostolato biblico diocesano: Il cardinale Gianfranco Ravasi, “rileggendo” il libro di Daniele della Bibbia, ha esortato i giovani, ma non solo, a non lasciarsi strumentalizzare dal potere, a non rigettare il presente, a far trionfare la giustizia e, soprattutto, a non essere apocalittici con la loro l’indifferenza.


09/01/2018 13:43
Papa Francesco conferma mons. Boccardo membro della Congregazione delle Cause dei Santi


06/01/2018 13:53
Alla sorgente della fede. Il cardinale arcivescovo Gualtiero Bassetti commenta le parole del Presidente Sergio Mattarella e ricorda don Giulio Facibeni: un gigante della carità. Sulla rubrica Dialoghi de Il Settimanale de «L’Osservatore Romano»


01/01/2018 01:31
Perugia: alla celebrazione eucaristica con il canto del Te Deum di Ringraziamento in cattedrale il cardinale arcivescovo Gualtiero Bassetti ha ricordato gli aspetti ecclesiali e sociali più significativi dell’anno 2017.


31/12/2017 17:14
Perugia: celebrata la Solennità della Santa Famiglia di Nazareth. Il cardinale Gualtiero Bassetti: «E’ urgente ricostruire l’unità familiare, se vogliamo salvare la vita della società e della Chiesa.


31/12/2017 13:20
Gli appuntamenti e le riflessioni augurali dei Vescovi delle diocesi umbre alle comunità cristiane. Un Natale di speranza, di vicinanza e solidarietà in modo particolare le persone sole, malate e bisognose, con coloro che vedono minacciato il posto di lavoro,che vivono la pesantezza di una situazione spesso troppo dura, che sembra voler far perdere la speranza.


25/12/2017 20:06
Perugia: il cardinale Gualtiero Bassetti, il giorno di Natale, a pranzo con gli ospiti della Caritas. «La festa di Natale è la festa degli affetti e quando stiamo lontani dalla nostra famiglia si soffre in modo particolare»


23/12/2017 18:06
Perugia: il cardinale Gualtiero Bassetti ha fatto visita alla Casa Circondariale di Capanne. Il porporato ai detenuti: “Non perdete la speranza, perché chi si svuota della speranza riempie il proprio cuore di paura, di terrore, di odio, di buio…»


23/12/2017 15:22
Nota dei Vescovi di Spoleto mons. Renato Boccardo e Terni mons. Giuseppe Piemontese in merito alla situazione dell' “ex Novelli”


14/02/2016 23:59
LA “TRE-GIORNI” DEL CARD. BASSETTI IN CALABRIA E CAMPANIA (5/7 MARZO 2016)


04/10/2012 10:41
Concorso scolastico regionale per scuole secondarie di secondo grado "Alle origini dell'avventura cristiana" AGGIORNAMENTO DEL 23/03/2013: I VINCITORI DEL CONCORSO


« Archivio »