versione accessibile ::
NEWS DALLA REGIONE
  13/04/2017 13:25


Al passo del più debole. La Pasqua nel ricordo di don Mazzolari: un prete vicino agli ultimi che considerava la Chiesa una comunità e “un’ambulanza per chi cade”. A parlarne sulle colonne de «L’Osservatore Romano», in edicola oggi 13 aprile, è il Cardinale Gualtiero Bassetti



Il cardinale arcivescovo di Perugia-Città della Pieve Gualtiero Bassetti offre in questa Settimana Santa una riflessione molto attuale del Cristo crocifisso, facendo memoria di una delle Sette parole di Pasqua di don Primo Mazzolari morto 58 anni fa, il 12 aprile 1959; riflessione ospitata, con il titolo “Al passo del più debole”, sulle colonne de «L’Osservatore Romano» oggi in edicola (13 aprile) e consultabile sul sito: www.osservatoreromano.va.

            «Don Primo Mazzolari – ricorda Bassetti – è stato una di quelle grandi figure di sacerdoti che hanno popolato la Chiesa italiana nel Novecento lasciando un segno profondo. Incompreso, perseguitato, amato, il parroco di Bozzolo è stato, ed è tuttora, una testimonianza autentica di fede e un crocevia di esperienze e idee». Nel rileggere una meditazione di don Mazzolari, il porporato perugino resta colpito di come questo grande sacerdote «raccontava il Cristo crocifisso e apriva al mistero glorioso della risurrezione». Per don Mazzolari, evidenzia il cardinale, «il crocifisso “è l’offerta piena. Non si è tenuto niente, né un lembo di veste, né una goccia di sangue, né la Madre. Ha dato tutto: consummatum est”».

«Oggi si moltiplicano i crocifissi – scrive Bassetti –. I cristiani copti trucidati nelle chiese in Egitto; le vittime inermi di un terrorismo fanatico che uccide a Stoccolma come in Nigeria; i bambini, le donne e gli uomini senza nome che perdono la vita nella disperata ricerca di una terra che li accolga. Sono tutti morti innocenti e crocifissi: sono gli “sconfitti della vita” come li chiamava Giovanni Paolo II. Per tutti costoro, Gesù morendo in croce e risorgendo, scriveva Mazzolari, ha tracciato “un inno di gloria avviato dalle Mani di una madre”. E in questo amore totale e gratuito si può cogliere la speranza. “L’Amore non è colui che dà - continuava - ma Colui che viene” e che può nascere in una stalla e morire sul Calvario “perché mi ama”».

Don Mazzolari fu definito da Paolo VI un «profeta», ma, come ricorda lo stesso Bassetti, «Mazzolari è stato molte cose assieme: il saggista e il testimone, il cantore della speranza e l’amico della povera gente, il pastore d’anime e, soprattutto, il parroco. Il parroco di Bozzolo. Il sacerdote che esprimeva un’idea di Chiesa che si sintetizzava nel concetto di comunità. Una comunità di uomini e donne al cui centro risiedeva Cristo. Lontanissimo da lui risiedevano le strutture e ogni forma di potere. Unico punto di partenza erano infatti i poveri. “Non avrei mai pensato - diceva don Mazzolari - che in terra cristiana, con un Vangelo che incomincia con ‘Beati i poveri’, il parlar bene dei poveri infastidisse tanta gente, che pure è gente di cuore e di elemosina”. Parole che sono ancora oggi attualissime. La povertà è una questione profondissima che investe la fede e che si riflette anche nel modo di vivere la Chiesa».

Avviandosi alla conclusione, il cardinale Bassetti si sofferma sulla «cura degli ultimi» di don Mazzolari, che «è uno snodo decisivo del suo essere Chiesa. La parrocchia, infatti, era per lui una “comunità che non può avere il passo delle élite” ma che, al contrario, cammina col passo del più debole. La parrocchia ha “un passo cadenzato e stanco, misurato sugli ultimi più che sui primi”. In altre parole, per Mazzolari la parrocchia, o meglio, la Chiesa, anticipando l’ospedale da campo evocato da Papa Francesco, non è altro che “l’ambulanza per chi cade”».




24/04/2018 11:08
Centro Sportivo Italiano e Azione Cattolica: "A colpi di pedale" in occasione del Giro d'Italia in Umbria il 12 e 13 maggio


20/04/2018 12:39
Perugia ospita a livello nazionale la 55a Giornata Mondiale di Preghiera per le Vocazioni “Dammi un cuore che ascolta”. Diretta Rai Uno dalla cattedrale di San Lorenzo. Un evento di grande rilievo per tutta la Chiesa umbra e in modo particolare per i giovani


19/04/2018 16:39
Giornata regionale della Vita Consacrata il 26 maggio a Collevalenza


19/04/2018 12:17
Conclusione del 40° Convegno nazionale delle Caritas


19/04/2018 12:12
Perugia dedica due giorni al dramma in medio oriente (20-21 aprile 2018)


17/04/2018 19:30
40° covegno nazionale Caritas: cammino, luce e speranza, fiducia e ascolto. Queste le parole chiave emerse dalle testimonianze dei giovani intervenuti ieri in apertura del 40° Convegno nazionale delle Caritas diocesane in corso ad Abano Terme (


17/04/2018 11:23
"Giovane è…#unacomunitàche condivide" 40° Convegno delle Caritas diocesane. Apertura del presidente cardinale Francesco Montenegro


16/04/2018 16:40
Perugia: Un popolo in festa per il lavoro e la solidarietà davanti alla cappella dell’Assunta, nel cuore della zona industriale di San Sisto-Sant’Andrea della Fratte. Il cardinale Gualtiero Bassetti: «Vogliamo che il lavoro, che è pane e vita, non manchi a nessuno» e sulla crisi in Siria ha ricordato le parole del nunzio apostolico cardinale Mario Zenari: «La Siria, ormai da diversi anni, è cinque volte l’inferno».


12/04/2018 16:35
AD ASSISI IL 12 MAGGIO ANGELA MERKEL PER LAMPADA PACE SAN FRANCESCO. PRESENTE ALL’INCONTRO IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA COLOMBIANA SANTOS


06/04/2018 15:32
Intervento del cardinale Bassetti alla presentazione del libro di Andrea Riccardi "Tutto può cambiare, Conversazioni con don Massimo Naro".


06/04/2018 11:00
Commissione per l'Educazione: seminario formativo “Giovani e Lavoro: un'utopia realizzabile — Riflessioni partendo dall'alternanza Scuola Lavoro”


05/04/2018 18:42
Centro Sportivo Italiano, comitato di perugia: a Norcia manifestazione: “Il Villaggio dello sport” e giornata conclusiva progetto “Pronto intervento gioco”


01/04/2018 18:20
Spoleto: celebrazione di Pasqua. L’Arcivescovo Boccardo: «La passione e la morte di Gesù sono ancora oggi in mezzo a noi, nella sofferenza di tanti. Il nostro territorio sta vivendo una crisi socio-economica di notevoli proporzioni e i dati raccolti – 191 richieste per 18 borse lavoro - preoccupano e tratteggiano una situazione di profonda crisi del sistema economico produttivo locale».


01/04/2018 18:16
Perugia: il messaggio della Pasqua del cardinale Gualtiero Bassetti alla comunità diocesana. «Chi ama e perdona fa nascere la vita. Fare la Pasqua vuol dire cercare la pace del perdono di tutti. Senza perdono c'é la guerra»


30/03/2018 13:16
Messaggio per la Pasqua 2018 di mons. Domenico Cancian vescovo di Città di Castello


29/03/2018 12:55
Assisi: le celebrazioni del Triduo pasquale nella basilica di San Francesco


28/03/2018 21:19
Spoleto, celebrata in Duomo la Messa Crismale. L’Arcivescovo ai sacerdoti: «Siamo preti in questa Chiesa e per questa Chiesa. Non si può essere prete da solo, non si può rendere rancido il Sacro Crisma, perché non si può essere testimone della salvezza in proprio. Essere prete ed esserlo da solo è una contraddizione in termini»


28/03/2018 21:17
Perugia: La celebrazione della Messa crismale nella cattedrale di San Lorenzo. Il cardinale Gualtiero Bassetti: «Non possiamo chiuderci nelle chiese e nelle sacrestie». I giovani diano «impulso all’uscita missionaria della Chiesa»


09/01/2018 13:43
Papa Francesco conferma mons. Boccardo membro della Congregazione delle Cause dei Santi


14/02/2016 23:59
LA “TRE-GIORNI” DEL CARD. BASSETTI IN CALABRIA E CAMPANIA (5/7 MARZO 2016)


04/10/2012 10:41
Concorso scolastico regionale per scuole secondarie di secondo grado "Alle origini dell'avventura cristiana" AGGIORNAMENTO DEL 23/03/2013: I VINCITORI DEL CONCORSO


« Archivio »